Hotzenplotz-11170-1

Simon Gietl e Patrick Seiwald aprono il percorso misto "Räuber Hotzenplotz"

#ATHLETESTORY

L'altoatesino Simon Gietl aggiunge una nuova impresa alla sua impressionante lista di prime ascensioni. Il 26 dicembre 2018 l'arrampicatore professionista, insieme al compagno di cordata Patrick Seiwald, è riuscito a salire per la prima volta una nuova via di misto in Valle Aurina, in Alto Adige. Gli atleti hanno aperto la via alpinistica "Räuber Hotzenplotz" vicino alla cascata "Kofler zwischen den Wänden" senza usare spit. La via di misto presenta difficoltà di grado M9 Wi5.

Dopo aver adocchiato l’intrigante linea per la prima volta nel 2009, Simon e Patrick hanno effettuato un primo tentativo, proteggendosi esclusivamente con viti da ghiaccio e protezioni tradizionali. Gli strapiombi del terzo e quarto tiro si rivelarono troppo severi, e la cordata decise di calarsi. Negli inverni successivi “siamo passati innumerevoli volte davanti alla parete e ogni volta i nostri occhi vagavano lungo la linea che avevamo iniziato nel 2009, ma la linea non si è più mostrata in modo così logico e scalabile come nell'anno del primo tentativo", dice Gietl.

Il 22 dicembre 2018 Simon Gietl e Patrick Seiwald si trovano di nuovo davanti alla parete Kofler per riprovare i quattro tiri di misto e per salire la via in modo “logico e naturale”.

Le prima lunghezze di ghiaccio si sono rivelate relativamente facili.

Gli atleti esperti hanno scalato i primi tiri interamente su ghiaccio senza problemi. Dal terzo tiro in poi, delicati passaggi su ghiaccio si alternano a complesse sezioni su roccia. Per Gietl le difficoltà si sono dissolte "come nella favole" e la cordata è riuscita nel suo intento di progredire utilizzando esclusivamente viti da ghiaccio e protezioni classiche. La parte più dura della via è il ripido strapiombo del quarto e ultimo tiro. Per Simon Gietl si tratta di un "grande finale, tanto impegnativo quanto logico nel seguire il diedro finale. La compattezza della roccia richiedeva un buon occhio, e le opportunità di piazzare un chiodo sicuro erano poche".

Il 26 dicembre i due alpinisti erano di nuovo alla base della parete per tentare la libera in stile Rotpunkt. Sono usciti dalle difficoltà della via quattro ore dopo. Questa prima salita segna la fine di un anno ricco di successi per Simon Gietl, che ha portato a compimento una serie di progetti impegnativi, sia in Alto Adige che in tutto il mondo, compreso il gruppo Latok: "Non avrei potuto desiderare una fine anno migliore. Cogliamo l'occasione per augurare a tutti il meglio per il nuovo anno".

 

Informazioni sul percorso:
La nuova via "Räuber Hotzenplotz" è situato 500 metri a sinistra della nota cascata Kofler.
Difficoltà: M9 Wi5
Materiale: serie Friend fino al numero 1 e viti da ghiaccio, tutti i chiodi utilizzati in apertura sono stati lasciati sulla via, non sono stati utilizzati spit.
Accesso: : Lungo la strada forestale in 15 minuti si arriva al punto di accesso (chiaramente visibile dalla strada)
Discesa: in corda doppia

Hotzenplotz-770-4
Hotzenplotz-770-3
Hotzenplotz-770-2
Hotzenplotz-770-1
Hotzenplotz-pic