VITTORIO MESSINI

NAZIONALITÀ: ITALIANA
DATA DI NASCITA: 24/06/1988
ATTIVITÀ: SCI ALPINISMO, ALPINISMO; ARRAMPICATA ALPINA

BIO


Vittorio "Vitto" Messini ha avuto una vita movimentata. Nato a Firenze, vive nel Tirolo orientale da quando aveva dieci anni. Ha iniziato a camminare in montagna con i suoi genitori, scoprendo poi con i suoi amici l'arrampicata e l'alpinismo. I suoi studi di geologia hanno poi alimentato ulteriormente la passione per le montagne. Vitto è guida alpina e maestro di sci, e fa anche parte del soccorso alpino. Dall'autunno 2017 è anche membro del team di formazione dell'Associazione Austriaca Guide Alpine e maestri di sci. Insieme a Matthias Wurzer, Silvester Wolsegger e all'associazione Bergsport Osttirol ha avviato il progetto "Eispark Osttirol", la più grande palestra di ghiaccio artificiale dell'Austria. Nel gennaio 2017 Vitto, insieme a Martin Glantschnig e Stefan Lieb, ha pubblicato la prima guida sull’arrampicata su ghiaccio in Tirolo orientale ed Alta Carinzia, con oltre 250 linee di ghiaccio e misto.

Attività praticate:
Vitto trova ispirazione e motivazione in ogni tipo di sport di montagna. Che si tratti di arrampicata sportiva, alpinismo, arrampicata su ghiaccio o scialpinismo, è in giro tutto l'anno. Ama dedicarsi a spedizioni esplorative in Paesi lontani, ma il suo cuore batte soprattutto per le montagne native del Tirolo orientale. Negli ultimi anni scoprire nuove vie di roccia e di ghiaccio è diventata la sua più grande passione: mettere la propria firma in montagna è semplicemente qualcosa di speciale.
Hobby:
Fino a poco tempo fa la vita di Vitto era incentrata sull'arrampicata, sia come lavoro che come hobby. Ora che Vitto ha una compagna ed un figlio le priorità non sono cambiate, ma si sono un po’ riorganizzate. Oltre che alla sua famiglia, ama anche dedicare del tempo al kayak, scoperto a Firenze sull'Arno, allo sci di fondo ed al ciclismo.
Luogo preferito:
Qualsiasi posto all'aperto, se possibile in montagna, lontano dalla folla. Una definizione che spesso coincide con le montagne del Tirolo orientale.
Libro preferito:
"Westwand" di Malte Roeper. Un libro pieno di meraviglia che ha letto quando era agli inizi della sua attività alpinistica.
Paura più grande:
Serpenti, valanghe, e fare il passo più lungo della gamba con i suoi progetti.

PROGETTI


  
2017 

Prima salita di “Freizeitstress“ (Dolomiti di Lienz) e di “Wunwetter“ (Alti Tauri), con Lukas Pichler e Matthias Wurzer;

Apertura della nuova via “Shiva’s Ice“ sullo Shivling (6543m) in Himalaya;

Salita invernale delle tre pareti nord delle Tre Cime di Lavaredo con Simon Gietl, in 5h45min;

Arrampicata esplorativa su ghiaccio e misto in Canada con Matthias Wurzer.

2016  

Prima salita di “Südwandwächter“ sul Großglockner con Matthias Wurzer;

“Erbe der Väter” - prima salita sulla Grande di Lavaredo;

“Eternal Flame“ sulle Torri del Trango, in Pakistan; Salita del piccolo e del grande Trango con Johannes Steidl;

Arrampicata esplorativa su ghiaccio e misto in Canada con Matthias Wurzer.

2015  

Prima salita di “Wirtschaftskrise” ed “Iseltaler Kost” (Dolomiti di Lienz), con Lukas Pichler e Matthias Wurzer;

Salita a vista di “Divine Providence” sul Monte Bianco, con Johannes Steidl;

Arrampicata esplorativa su ghiaccio e misto in Canada con Matthias Wurzer;

10 nuove vie di ghiaccio e misto Tirolo orientale e Salisburgo.