PLAY VIDEO

COOPERAZIONE COMPETENTE

In collaborazione con il servizio di soccorso alpino Tiroler Bergrettung, sviluppiamo soluzioni all'avanguardia per soddisfare le esigenze impegnative dovute alle condizioni climatiche estreme.

TIROLWOOL®

Utilizziamo lana alpina di provenienza locale e pagata adeguatamente che offre eccezionale calore, traspirabilità, capacità di termoregolazione e isolamento, anche da bagnata.

RAFFINAMENTO DEL TIROLWOOL®

Il TirolWool® viene lavato, pettinato e tinto in Europa per ridurre le emissioni di CO2 e garantire alti standard ai materiali utilizzati per la tua giacca.

FINITURA IN CELLIANT®

Il Celliant®, un insieme di 13 minerali termo-reagenti, viene inserito nel cuore delle fibre di poliestere riciclate e unito alle fibre di TirolWool® per potenziare i benefici naturali della lana.

COSTRUZIONE TIROLWOOL® CELLIANT®

Il TirolWool®Celliant® ti mantiene caldo più a lungo, migliora le tue prestazioni e ti aiuta a riprenderti dalla fatica più velocemente.

TIROLWOOL® E CELLIANT®

I prodotti che riportano l’etichetta TirolWool® uniscono le proprietà ben note e comprovate della lana di pecora naturale alle prestazioni all’avanguardia offerte dalla tecnologia Celliant®.

Le pecore alpine del Tirolo (Tiroler Bergschafe) sono caratterizzate da una testa stretta e lanosa e da orecchie lunghe e pendenti, che arrivano fino gli angoli della bocca. Secondo il sito dell’Associazione degli Allevatori di pecore tirolesi, il loro peso varia tra i 70 e i 130 kg. Hanno caviglie forti e zoccoli stretti, perfetti per arrampicarsi con sicurezza e agilità tra le montagne. Inoltre, hanno un alto tasso di riproduzione e un vello bianco a fibra medio-fine.

La loro lana è usata anche per isolare le nostre giacche invernali, indossate dal Soccorso Alpino Tirolese.

La lana TirolWool® è utilizzata nelle giacche Sarner, Puez, Fanes e Ortles della nostra collezione per l’inverno 2017. L’idea è venuta a Peter Veider, direttore del Soccorso Alpino Tirolese: “Volevamo dotare le squadre di soccorso alpino di una fibra naturale che venisse dal Tirolo.” Il nostro obiettivo era minimizzare l’impatto ambientale grazie a una filiera più corta e, allo stesso tempo, sostenere gli allevatori di pecore alpine: dalle montagne, per le montagne. Alcuni membri delle squadre di soccorso sono a loro volta proprietari di pecore.

Le pecore di montagna sono allevate in Sud Tirolo da migliaia di anni e da secoli la loro lana è utilizzata per produrre indumenti che proteggono dal freddo. È facile immaginare quanto possa essere importante per l’industria della lana alpina il nostro sostegno e quello di un brand come TirolWool®. Tuttavia, sottolinea Peter Veider, “per prima cosa viene la qualità, a prescindere da quanto un prodotto sia sostenibile. Voglio che le persone acquistino un ottimo prodotto.”

SALEWA

PARTNER DAL PRIMO GIORNO
Ecco perché abbiamo accolto Peter Veider a braccia aperte quando ha suggerito l’idea di utilizzare la lana di pecora alpina tirolese. Dopotutto, il Soccorso alpino tirolese e il brand altoatesino avevano già lavorato insieme in occasione di diversi progetti. Christine Ladstätter spiega piena di entusiasmo, “È venuto da noi con un’idea che ci ha conquistati immediatamente.” Spiega come abbiamo raccolto la sfida di unire “valori tradizionali ed esperienza” nella nostra nuova collezione.

Tuttavia, non è solo la lana delle pecore a tenere al caldo e a una temperatura corporea ideale alpinisti, amanti della montagna e squadre di soccorso alpino. Le nostre giacche con etichetta TirolWool® combinano i vantaggi di questa fibra dalle proprietà ben conosciute da generazioni con una nuova tecnologia all’avanguardia. In primo luogo, la lana viene lavata con una procedura che oggi viene svolta a Bergamo anziché in Belgio, così da ridurre ulteriormente l’impatto ambientale dovuto al trasporto. Poi Imbotex, un’azienda di Cittadella (all’incirca a due ore di auto a sud di Bolzano), carda e pettina la lana e, passaggio importantissimo, la sottopone a un trattamento davvero speciale.

UNA CONCORRENZA RAFFINATA

Raggiungere questo risultato è stato tutto fuorché semplice. La lana TirolWool® proviene da pecore di montagna tirolesi che vivono tutto l’anno a 2.000 metri sul livello del mare, in condizioni difficili, alle quali le normali pecore non riuscirebbero a sopravvivere. Il loro manto fitto e bianco è rinomato per il suo eccezionale calore, la sua traspirabilità e le capacità di termoregolazione e isolamento, anche da bagnato. Nonostante tutti questi vantaggi, la lana della qualità Tiroler Bergschafe non è fine come quella della lana merino, diffusa nell’emisfero sud. E decisamente non somiglia nemmeno a quella delle capre del Cachemire.

“I consumatori sono abituati molto bene” afferma Christine Ladstätter, responsabile degli indumenti innovativi. E rivestendo tale ruolo, è ben conscia del problema: le pecore alpine tirolesi producono una lana non sufficientemente raffinata per il mercato tessile internazionale. Nonostante tutte le sue credenziali sostenibili, ha poche possibilità di successo di fronte alle più raffinate fibre della concorrenza neozelandese, specialmente se un indumento deve essere indossato a contatto con la pelle. Christine Ladstätter sottolinea il fatto che la Tiroler Bergschafe possieda una caratteristica ovvia: “Queste pecore producono un materiale isolante eccellente.”

UNA TECNOLOGIA CHE MIGLIORA LE PRESTAZIONI

Il primo passaggio di questo trattamento prevede l’utilizzo di una procedura di pulizia a base di ossigeno di cui Imbotex detiene il brevetto, chiamata Oxy Wash. Le normali procedure di pulizia trattano la lana con il cloro e di conseguenza immettono nell’ambiente acque reflue con alti livelli di sostanze chimiche clorate. Al contrario, il sistema Oxy Wash non utilizza cloro. Questo passaggio è necessario per rendere successivamente la lana lavabile in lavatrice senza rovinare la struttura delle fibre; la lana diventa anche più morbida, traspirante e inodore. Infine, la lana di pecora presente nella maggior parte delle nostre giacche invernali (Ortles, Puez, Fanes) è unita a un componente aggiuntivo che potenzia ancora di più le prestazioni di isolamento: il Celliant®.

In termini tecnici, il Celliant® è un mix brevettato di minerali termo-reattivi. La formula segreta è custodita gelosamente dal suo produttore, l’azienda Hologenix di Santa Maria, California. I minerali contenuti nel Celliant® sono polverizzati e fusi per realizzare una resina che viene integrata nel cuore delle fibre di poliestere riciclate. Queste riutilizzano l’energia irradiata dal corpo (calore) trasformandola in luce a infrarossi, che quindi viene convertita, accumulata e restituita al corpo nel tempo. Questi raggi infrarossi lontani (in inglese Far Infrared Radiation o FIR) aumentano il microcircolo e il flusso sanguigno periferico come una piccola sauna a infrarossi. O, per dirla in parole semplici, consentono al corpo di mantenere la sua temperatura ottimale a lungo.

Ma il miglioramento delle prestazioni è solo un aspetto di questo materiale. A luglio 2017, negli Stati Uniti, la Food and Drug Administration (FDA) ha ascritto i prodotti in Celliant® tra i “dispositivi medici e prodotti per il benessere generale”. Inoltre, secondo uno studio condotto dallo US National Institute of Health, l’authority americana più importante per le ricerche in campo medico, le calze realizzate in Celliant® favoriscono una importante riduzione del dolore nelle persone affette da dolore cronico ai piedi.

Dopo che la lana di pecora tirolese è inserita e cucita all’interno di un tessuto che ne evita la fuoriuscita, può essere utilizzata per realizzare le giacche invernali SALEWA® secondo i metodi di assemblaggio standard dell’industria tessile. Tuttavia, è molto difficile realizzare i capi finali in manifatture locali e avere così una maggior sostenibilità*, perché questo dipende strettamente dalle scelte dei consumatori. Peter Veider, esperto in operazioni di salvataggio alpino e molto attento alle tematiche ecologiche, lo spiega in modo molto semplice: “È una lama a doppio taglio. I consumatori preferiscono i prodotti fabbricati in Europa, ma quando vedono che il prezzo è alto, comprano prodotti realizzati in altre parti del mondo.

Il fatto che la pecora alpina tirolese possa essere tosata ogni sei mesi e quindi fornire fino a 2,5 chili di lana ogni anno è un’ottima cosa. Non sono necessari brevetti e per di più non si paga.

*SALEWA fa produrre i suoi capi in Asia nel rispetto delle rigorose normative della Fair Wear Foundation n (www.fairwear.org).

 

BENEFICI

In inverno, quando alterniamo attività statiche e dinamiche, spendiamo molta energia per mantenere la giusta temperatura corporea.
La nostra combinazione esclusiva di TIROLWOOL® e CELLIANT® funziona sia durante l’attività prolungata sia in stato di riposo e ti consente di restare all’asciutto e al caldo più a lungo.

 

RIFLESSIONE DEL CALORE

TirolWool® Celliant® riflette il calore del corpo per tenerti caldo più a lungo.

TERMOREGOLAZIONE

Tirolwool® Celliant® è un materiale isolante che stimola la micro circolazione del sangue per una termo regolazione efficiente.

TRASPIRAZIONE DELL’UMIDITÀ

Ti mantiene asciutto e agisce persino quando è bagnato, grazie all'isolamento TirolWool® dal contenuto superiore di lanolina.


SCOPRI LA COLLEZIONE COMPLETA