LIVE TRACKING DELLA GARA - SEGUI GLI ATLETI

RUNNING

HIKING

MOUNTAINEERING

PARAGLIDING

32 ATLETI
20 NAZIONI
43,500 KM DI VOLO
14,200 KM DI ESCURSIONI A PIEDI
49° DI ESCURSIONE TERMICA
10 KG DI TRASPORTO

LA GARA

La Red Bull X-Alps è considerata la gara d'avventura più difficile al mondo. I partecipanti arrivano in Austria da tutte le parti del globo per sostenere questa prova estenuante per il corpo e la mente. Dovranno andare da Salisburgo al Principato di Monaco, esclusivamente a piedi e in parapendio, percorrendo 1.100 km di arduo terreno alpino. Coprendo distanze di 100 km al giorno, a volte persino di più, gli atleti devono combinare capacità e strategia, lottando nel frattempo contro gli infortuni e la stanchezza. Molti si dichiarano sconfitti e abbandonano la gara prima di terminarla, ma un gruppo ristretto di eletti non si ferma davanti a nulla pur di raggiungere il traguardo.

CLICCA PER SCOPRIRE IL PERCORSO

SALISBURGO

Salisburgo, la quarta città più grande dell'Austria con le sue torri barocche, si trova al confine settentrionale delle Alpi calcaree settentrionali. La gara inizia direttamente nel centro della città, nella famosa Mozartplatz.

GAISBERG

Il Gaisberg (1,288 m) è una montagna a est di Salisburgo sui Monti del Salzkammergut e ospita il trasmettitore Gaisberg, visibile per miglia e miglia di chilometri.

WAGRAIN - KLEINARL

Wagrain è una piccola città di montagna in una valle alpina nel distretto di St. Johann im Pongau, non lontano dalle alte montagne di Tennen - e dallo stretto spazio aereo dell'aeroporto di Salisburgo.

ASCHAU - CHIEMSEE

Aschau im Chiemgau, la piccola città della Baviera, costituisce una delle due tappe più a nord della gara. I concorrenti dovranno affrontare il gruppo montuoso Hochkönig per arrivarci - sia volando che a piedi.

PLAN DE CORONES

Nelle profondità delle Dolomiti italiane, il Plan de Corones (2,275 m) è in Alto Adige, Italia. Conosciuto come Plan de Corones in ladino e in italiano, è una cima piuttosto piatta e accogliente che offre un atterraggio molto facile. È anche l'ideale per decollare, dato che puoi lanciarti in qualsiasi direzione.

LERMOOS

Dopo essere tornati indietro verso nord, rientrando in Austria - evitando la zona ristretta dello spazio aereo intorno ad Innsbruck - e oltrepassando ancora una volta il confine tedesco, i concorrenti arrivano alla vetta più alta della Germania, quindi volano giù a Lermoos. Questo paese nella regione austriaca del Tirolo è famoso per lo sci e lo snowboard e offre splendide viste sulla Zugspitze e sul Sonnenspitze.

DAVOS

Davos, la famosa città alpina del Canton Grigioni, in Svizzera, si trova a 1,560 m sul livello del mare. C'è un bellissimo punto di atterraggio vicino al lago.

TITLIS

Titlis (3,238 m) è una località alpina nel cuore delle Alpi Uri. È la vetta più alta della catena a nord del Passo di Susten, tra l'Oberland Bernese e la Svizzera centrale - e il punto di svolta non è affatto facile da raggiungere per via aerea.

EIGER

Immerso nella storia dell'alpinismo, l'Eiger (3,967 m) è la cima più orientale di una cresta che forma una silhouette drammatica insieme al Mönch e alla Jungfrau. La sua parete nord alta 1,800 metri, la Nordwand, è la più grande parete nord delle Alpi. A differenza dei precedenti punti di svolta, gli atleti non sono obbligati ad atterrare sulla cima dato che non c'è l'insegna, ma devono solo arrivare a 1,500 m.

MONT BLANC

Il Monte Bianco (4,810 m), è la montagna più alta delle Alpi. Si trova proprio al confine tra la Valle d'Aosta,in Italia, e la Savoia e l'Alta Savoia, in Francia. Gli atleti passano da nord.

ST HILAIRE

Saint-Hilaire è una piccola città dell'Isère nel sud-est della Francia. Situata sul Plateau des Petites Roches, un balcone naturale sopra la valle del fiume Isère, è una patria spirituale del volo libero e ospita un grande evento di parapendio e sport aerei.

MONTE VISO

Il Monte Viso è la montagna più alta delle Alpi Cozie e una grande sfida. Si trova in Italia vicino al confine francese. Ben noto per la sua forma piramidale, può essere visto da una grande distanza, comprese le cime del massiccio del Monte Bianco. Questo punto di svolta richiede che gli atleti dimostrino tramite GPS che hanno sorvolato un cilindro virtuale da 2,250 m, se sono in 'aria.

CHEVAL BLANC

Tornando a sud-ovest, la gara passa per il remoto Cheval Blanc (2,831 m), una montagna delle Alpi dello Chablais al confine svizzero-francese. Si affaccia sul lago di Vieux Emosson sul suo lato orientale e ci sarà spazio aereo per evitare i parchi nazionali.

PEILLE

Peille (in occitano Pelha) è un paesino arroccato tra Monaco e Mentone, sulle Alpi Marittime, con strette viuzze, piazze raccolte e un'architettura risalente all'epoca medievale. Non è facile da raggiungere. Monaco potrà pur essere il traguardo ufficiale, ma il cronometro si ferma a Peille.